12 August 2020
GRAMPABLOK 2020
Ambiente, simpatia e blocchi davvero unici
Successo e spettacolo alla seconda edizione del raduno boulder GRANPABLOK nel Parco Nazionale del Gran Paradiso l’8 e 9 agosto a Pont di Valsavarenche (AO).
Nello spirito di amicizia e solidarietà che caratterizza il Boulder (l’arrampicata sui massi, senza altra attrezzatura che scarpe, magnesite e crashpad per protezione) un centinaio di partecipanti si sono ritrovati per trascorrere due giornate intense e divertenti, tanti valdostani ma anche diversi gruppi da Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Trentino, Emilia Romagna e a sorpresa dal Lussemburgo, Germania e Austria.
Il GRANPABLOK è anche BIMBOBLOK, ovvero uno spazio libero di scalata per i più piccoli: trenta i bambini (il più giovane di 6 anni) e ragazzi, accompagnati dalle loro famiglie, hanno animato il raduno.
Altra novità dell’edizione di quest’anno il GOLDENBLOK, prova di difficoltà a vista su due linee (maschile e femminile) su roccia naturale, nello spirito degli anni ’90 quando nascevano le prime competizioni boulder, tracciate dai fenomeni del boulder valdostano Andrea Comola, Simone Torrent e Stefano Rossi della CLIMBING HOUSE di Verres che hanno preparato e gestito questa spettacolare competizione con grande professionalità e tantissimo entusiasmo. Prima delle donne Angela Cavedon di Arzignano (VI), che ha chiuso la linea flash, mentre tra gli uomini ha primeggiato Gilles Plat di Aosta che ha raggiunto il punto più alto di una difficilissima linea.
A fianco delle novità il contest artistico BESTBLOK: i partecipanti hanno postato su instagram (#bestblok #granpablok) le loro creazioni, che saranno alla base della cartina dei blocchi in fase di redazione. Ha vinto “squilibrio mentale” gradata 7C, per l’essenzialità della linea e la bellezza della fotografia.
Il raduno è stato organizzato dai “FUORI DI BLOCCO”, associazione sportiva dilettantistica, un’affiatatissima squadra di appassionati che ha saputo organizzare e soprattutto vivere l’evento, trasmettendo la passione per l’arrampicata outdoor in compagnia, valore essenziale del boulder.
Con il contributo di: Amministrazione Comunale di Valsavarenche, Pro-loco, Office Régional du Tourisme.
Con il supporto di: Fondation Grand Paradis, Grivel, Salewa Store Aosta, Sky Way, Isamed Srl, Andrea Plat, Climbing House, Rif.Tetras Lyre, Climbing Radio.
photo ©archivio granpablok